Crea sito
“STAI BENE LI’ CON TE?” – di Alice Suozzi
Giu29

“STAI BENE LI’ CON TE?” – di Alice Suozzi

E’ una domanda difficile da porre, ancora di più è complicato rispondere. Credo che in molti risponderebbero “Sì”, ma anche che molto numerosi sarebbero quelli che, con incertezza o con decisione, risponderebbero “No”; perché alla fine, oltre che rispondere, la vera sfida è riuscire a stare bene con se stessi. Io mi inserisco (con decisione) tra coloro che in propria compagnia a volte stanno stretti, che hanno bisogno di vedersi...

Read More
I FANTASMI DI PORTOPALO – di Giovanna Strappazzon
Giu20

I FANTASMI DI PORTOPALO – di Giovanna Strappazzon

L’occasione per la lettura di questo libro è stata una passeggiata in Sicilia con una guida turistica alternativa, “l’Arte di Annacarsi” (prendersela comoda), in cui un capitolo è dedicato ad una vicenda che io non ricordavo, o che l’assuefazione mi ha portato a non ricordare. Il libro “I Fantasmi di Portopalo” del giornalista Giovanni Maria Bellu ricostruisce la vicenda e descrive i personaggi coinvolti nel naufragio del 26 dicembre...

Read More
LE BABUSHKE DI CHERNOBYL – di Fabrizio Setti
Giu17

LE BABUSHKE DI CHERNOBYL – di Fabrizio Setti

“C’è chi in una pozzanghera ci vede riflesso il cielo, chi se stesso e chi invece non ci vede nulla” … la mia due giorni di Cinemambiente a Torino si è conclusa con questa frase. A pronunciare queste parole una delle “Babushke di Chernobyl”, che dopo essere stata evacuata dal suo paesino subito dopo l’esplosione del reattore della famigerata centrale nucleare, ha deciso di tornare, con alcune altre, nella sua casa d’origine,...

Read More
DESTINO: CONCRETO O ASTRATTO? – di Simone Sgarbossa
Giu15

DESTINO: CONCRETO O ASTRATTO? – di Simone Sgarbossa

Cercando il termine “destino” sul dizionario della lingua italiana lo si trova associato a tale definizione: “Susseguirsi degli eventi, considerato come necessità ineluttabile, predeterminata da una forza superiore”. Ragionando su questa descrizione del termine lo si intende come un fenomeno ultraterreno, incontrollabile, che ci riguarda, ma che non ci compete, o forse si. Perché il destino, ci suggerisce ancora il dizionario, si può...

Read More
VIA TUTTI DA VIA TURRI – di Giovanni Mazzoli
Giu10

VIA TUTTI DA VIA TURRI – di Giovanni Mazzoli

La globalizzazione sposta le frontiere. Ci sono città che sono sempre state sui confini geopolitici del mondo e per questo hanno imparato a convivere con culture e persone di altre nazionalità. Ma quando si può viaggiare in aereo anziché a piedi, i punti di contatto tra le diverse etnie si spostano e non seguono più una linea continua. Reggio Emilia nel 2016 è una città di frontiera, e questa frontiera è ben delimitata da una riga...

Read More